Aumentare la popolarità attraverso i commenti dofollow nei blog

Strumenti online per aumentare la popolarità di un sito o blog attraverso i commenti dofollow

Diamo per scontato che già conoscete il tag nofollow e l’uso che se ne fa, ma in due parole, come promemoria, ricordiamo che è un tag utilizzato per comunicare a Google che quel link, con rel=”nofollow”, non va seguito e considerato dal motore di ricerca, che quindi non gli passa Page Rank. Di solito si usa per link e banner commerciali ma è spesso adoperato da piattaforme blog automaticamente anche nei commenti e talvolta nei link del testo. Il contrario di NOfollow, DOfollow, indica quel link o gruppo di link in cui il tag non è presente.

Per controllare la presenza del tag nofollow in tempo reale su qualsiasi pagina web, è consigliato installare questa estensione di Firefox, SearchStatus, che vi mostrerà una serie di informazioni utili (PR, Alexa Rank, Nofollow e altro).

Esistono dei motori di ricerca online che hanno lo scopo di individuare i blog e i CSM in cui è permesso l’inserimento dei commenti con link dofollow. Ma attenzione, non significa che bisogna andare in giro a spammare nei blog e sotto gli articoli, scrivete un commento lì dove avete qualcosa da dire e qualora l’argomento del post sia pertinente al vostro sito o blog a cui volete aumentare la popolarità, occhio anche alla data, postare commenti in post vecchi di mesi potrebbe non farli accettare dall’autore.

CommentHunt – un motore di ricerca di blog/articoli in tema con le parole chiavi inserite. Mostra risultati principalmente in lingua inglese ma non mancano anche le risorse in altre lingue. Se cercate, ad esempio, marketing e telecomunicazioni troverete risultati in italiano a capolista.

InlineSEO, DofollowDiver – Risultati esclusivamente di siti in lingua inglese.

Do Follow Blog Search (Google) – Questo è un settore del motore di ricerca più famoso del web che archivia solo (o quasi) siti e blog Dofollow.  Mostra risultati in base alla lingua della parola chiave digitata (query) ma tende a preferire quelli in lingua inglese.

Tenete a mente che non sono sistemi infallibili, in quanto possono elencare anche siti nofollow, però sono certamente un mezzo più veloce da utilizzare che mettersi a controllare i siti a mano uno per uno.

Lascia un commento se vuoi

18 Commenti in "Aumentare la popolarità attraverso i commenti dofollow nei blog"

avatar
Pasini
Ospite

Interessante come articolo, purtroppo molte delle risorse elencate sono non più utilizzabili

computer all in one
Ospite

Ho intenzione di fare linkbuilding per il mio sito http://computer-all-in-one.it/ cme mi consigliate di cominciare?

Oroscopo
Ospite

Difficile prevedere il risultato e la durata di questi link

Alessandro
Ospite

Articolo illuminante. Per come la vedo io, sarebbe davvero utile che ogni possessore di un blog wordpress ad esempio, permetta di commentare ai propri utenti con l’attributo dofollow: l’unione fa la forza e con questo sistema, con un briciolo di buon senso nei commenti, ci guadagneremmo tutti.

Notizie
Ospite

Ottime info per comprendere meglio

Pronostici Serie A
Ospite

Grazie mille, ottime risorse!

Giocare
Ospite

Il do follow è utile principalmente negli articoli, nei commenti molto meno perché difficilmente vengono cliccati e quindi perdono anche valore. In ogni caso articolo molto interessante!

Lupenge
Ospite

Io sono favorevole ai link dofollow, perche non aiutarci tutti.
La diffusione atteaverso la comunicazione è oggi il nostro piu grande mezzo: di crescita e di distruzione allo stesso tempo .
DOFOLLOW

Devicetu
Ospite

I commenti dofollow sono davvero una grande rarità. Grazie per questa opportunità. Grazie anche dell’articolo, spammare è una cosa che non piace a nessuno. Purtroppo però dobbiamo però superare una realtà cattiva, le macchinazioni automatiche di questi spammatori. Purtroppo far fronte a questo è davvero difficile.

leonardo
Ospite

secondo me un giorno, non troppo lontano, non ci sarà più differenza tra nofollow e dofollow in quanto nessuno più utilizzerà i commenti dofollow nel proprio blog per proteggersi da spam.piuttosto verranno studiati metodi per attribuire un valore alla qualità dei commenti

Jan Quarius
Ospite

Grazie delle info 🙂
Non sapevo dell’esistenza di questi motori di ricerca.
Saluti,
Jan

Giuseppe
Ospite

…e voi siete dofollow, oppure no ? ah ah ah

http://www.auricolariecuffie.it

Marco
Ospite

Se vi interessa un social news dofollow eccoloqui 🙂
http://www.bookmarks24.net

paola
Ospite

Ecco un pulsante in stile “mi piace” per ottenere link dofollow degli articoli del blog http://www.help.questioner.it/il-pulsante-condivisione-di-questioner/

Tebaide Web Marketing
Ospite

Salve e complimenti per la scelta. Davvero un argomento difficile il DoFollow. Bisogna usarlo con parsimonia. Si rischia di perdere in qualità e rispettivamente la fedeltà dei visitatori, se l’attinenza dei contenuti non è inerente. Pensate che in lingua inglese, sua maestà “GOOGLE” , riesce a simulare l’età di chi legge i contenuti. Saluti dal lago di Garda. Tebaide

wpDiscuz